lunedì 23 marzo 2009

FOLLIA IMPERAT.

Le meglio cose in casa mia succedono la sera dopo cena.


Due giorni fa


Il ninnolino trotterella qua e la per la cucina mentre io gli corro dietro (virtualmente) e il Genio Grande rasseta. Il Piccolo Genio intralcia genericamente come è solito fare pirlando in giro come una trottola impazzita.


Ad un certo punto senza dire una parola sparisce nell' "altra ala del palazzo" col  Ninnolo al seguito. Pochi istanti dopo, il suddetto Ninnolo ricompare zompettando stringendo indice e pollice della mano destra come se avesse in mano qualche minuscolo tesoro.


Si avvicina, io apro la mano e lui deposita questo nulla meraviglioso nel palmo della mia mano, con aria estremamente soddisfatta.


Come d'obbligo mi profondo in "ooohhh aahhh uuuhhh che beeelloooo grazie amoreeeee" e lui ri-sparisce tutto contento nell'altra stanza. Solo per tornare 30 secondi dopo stringendo un altro tesoro invisibile tra le dita. Gli dico "amore questa volta dallo a papà"  e lui, sempre super-compiaciuto si gira verso il Genio Grande che con botta di genialità come appunto si conviene dato il suo nome, prende questa cosa che il Lo gli sta dando e se la mette in tasca con fare plateale.


Il Ninnolino si gira verso di me per ricevere il suo giusto complimento a cotanta bravura e io gli dico "ma amore grazie, come sei gentile, vai a prenderne ancora".


Al che dall'altra stanza, il Piccolo Genio (che manco a dirlo stava cagando...) contento come una pasqua pure lui mi informa "sono io, mamma, sono io che glie li do..."


Quindi, in buona sostanza: un figlio di 9 anni, mentre espletava le sue funzioni corporali, dava un fantastico nulla al figlio di 1 anno e mezzo, il quale trotterellando contento come un agnellino portava a due genitori adulti tale  nulla fantasmagorico, i quali genitori si dimostravano felicissimi di ricevere questo nulla e se lo ficcavano in tasca profondendosi in ringraziamenti e complimenti.


La cosa è andata avanti per un bel 20 minuti abbondanti.


Non c'è che dire: proprio una bella famiglia di pazzi.

8 commenti:

  1. Ma non sei ancora partita per le agognate ferie?!?
    Le mie sono già un ricordo, anche se sarei rimasto così volentieri a Tokyo...
    Divertiti, abbronzati e non pensare alle ore in aereo - che le tue sono un nulla, se pensi che io tra andata e ritorno me ne sono fatto più di 23... Il mio unico problema era dove c@22o mettere le gambe, chè l'economy della JAL non è stretta, de più... :-DDD

    Baci!
    Luis [sloggato]

    RispondiElimina
  2. utente anonimo23 marzo 2009 11:24

    Luis
    parto stanotte :-)

    La Puff sloggata pure lei
    bacio.

    RispondiElimina
  3. hai detto bene.. una BELLA famiglia di pazzi
    :)

    RispondiElimina
  4. utente anonimo24 marzo 2009 07:39

    Ma che pazzi e pazzi:) tenerissimi!

    RispondiElimina
  5. Ah ops...quella qui sopra sono io :)

    RispondiElimina
  6. si può sapere perchè questo blog non mi logga?:D vabbè, l'imbranata dei commenti 5 e 6 è Janet:P

    RispondiElimina
  7. nn vorrei dirlo al mondo intero ma una volta mio figlio era in vasca e mi ha chiamato x mettermi in mano un pezzo di cacca vero.
    lo aveva fatto durante il bagno e nn voleva sporcare l'acqua.....
    come vedi ti è andata bene!

    RispondiElimina