martedì 13 gennaio 2009

SULL'AUTOSTIMA

Sono giunta ad una conclusione che, conoscendomi, non avrei mai pensato di poter contemplare.


Io, la signora della consapevolezza ad ogni costo, la regina del sapere-tutto-di-se, l'imperatrice della lotta contro tutto quello che offusca una sana gnosi (...) io, proprio io, dico: la sicurezza di se passa attraverso una certa dose di inconsapevolezza.


Ebbene, si.


Perchè tutti noi siamo inesorabilmente pieni di difetti, disperatamente inadeguati in certe situazioni, tutti abbiamo chi ci considera antipatici o inconcludenti... se sapessimo tutto, se ci rendessimo conto di tutto, ci chiuderemmo in una grotta a piangere per il resto dei nostri giorni, con poche eccezioni.... (si vabbè, esce un po' il mio gusto per il melodrammatico, passatemelo, suvvia....)


Per esempio... mettiamo che una persona X sia invitata ad una festa. Si compra un bel vestito nuovo, e prima di uscire di casa chiede "come mi sta?". Qui, la più brutalmente sincera delle amiche (o dei mariti) potrebbe dire "eh insomma.. ti fa un culo come una capanna, ma per il resto..."


Ora, magari è anche vero, che lo Zio Tom abita tra le sue chiappe, ma a che giova? Questa persona X probabilmente passerebbe il tempo seduta su una sedia nel disperato tentativo di nascondere la protuberanza posteriore dagli sguardi ironici degli altri invitati, e passarebbe una serata da schifo! Con l'aggravante magari di sembrare antipatica, o noiosa. E dopo due o tre inviti a ballare declnati, nessuno la inviterebbe più...  Se invece non fosse consapevole del difetto, probabilmente si scatenerebbe nelle danze, riderebbe, si divertirebbe, sarebbe simpatica e alla mano con tutti... facilmente, nessuno noterebbe il suo pachidermico didietro (o se lo notassero non gli impoterebbe poi granchè) e c'è caso che questa persona X  rischierebbe pure di rimorchiare e passare una notte di follie alla faccia del suo culone!!


Non è poi detto che sia un bene, conoscere tutti i nostri difetti.


E vivere con persone che si fanno un punto d'onore di elencarteli ogni volta per ordine alfabetico (perchè tu ti possa migliorare, chiaramente) non è necessariamente la più positiva delle relazioni. Specie se poi magari tu sei tutto un altro tipo di persona, che eviti di sparare, che so "ma che maglia da schifo ti sei comprato?" oppure "mangiato pesante oggi, eh?" solo per non dare un dispiacere all'interlocutore.


Un conto è correggere un errore, un conto rigirare il coltello nella piaga!


E che diamine!

10 commenti:

  1. chi è stato che lo picchio?
    chi è stato?

    scherzi a parte, quando una persona X mi dice qualcosa del genere, la prima cosa che mi viene in mente è, a seconda dell'umore (algido - bree - o immediato - lynette) "non ti curar di loro, ma guarda e passa" o "san genna'.... futtitenne!"
    P.S. 'ndo sei finita?
    non rispondi a mails e sms... vuoi vedere che sono io, la persona X?
    :D:D:D:D:D:D:D:D

    RispondiElimina
  2. no, ma non sono io...
    cioè, si, ho il culo come una capanna, ma non crederai mica che io vada alle feste, vero??? :-D

    non sono sparita
    è che non ho ricaricato il cell, ecco perchè non rispondo agli sms... mail però non ne ho ricevute... devi usare google, non la mail di ufficio.

    bacio.

    RispondiElimina
  3. ooooooooooooooooo come sono contentaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    affrontavo giusto ieri questo discorso con la mia terapeuta (ti elenco i difetti così li sai e ti migliori...mentre tu sei lì che non dici per non ferire) ma sono ancora troppo agli inizi.
    o meglio, sono all'inizio della fase "non sono più tollerante come prima" ma non sono ancora arrivata alla fase "ma vaff".

    ma non sono psicopatica eh???
    (o meglio,non del tutto...:D)

    RispondiElimina
  4. HAHAHAHAHAHA
    le cattiverie spesso sono gratuite (leggasi, potrebbero dirti che hai il culo come una capannna anche se non lo hai affatto!!)
    in effetti mi aveva lasciata un po' perplessa il dettaglio delle feste, ma che ne so, magari negli ultimi giorni eri diventata mondaaaaaaana!!!
    io HO usato google.... strano... mandami una mail di prova pliiiiiis
    bacio a tttia!

    RispondiElimina
  5. ahahahahahah,scusa non posso fare a meno di ridere non per ciò che hai scritto ma x la tua simpatia.!!!

    RispondiElimina
  6. un pò di auto ironia ci aiuta a conservarci meglio,certo se poi chi ci sta vicino non vuole vederci felici continuando a denigrarci,ci basta cambiare vicino...

    RispondiElimina
  7. hai perfettamente ragione! mio marito ha questa pessima abitudine e me lo dice sempre quando nn ho più tempo x cambiarmi e stiamo andando a quegli eventi pieni di stronzi che mi fanno sempre setire inadeguata.
    x fortuna che c'è la figlia che mi dice sempre: "vai mamma stendili con le chiacchiere che nessuno ti guarderà il vestito!"

    RispondiElimina
  8. Ma supponiamo che quel culone trovi uno o più estimatori del culone, al punto da poter scegliere l'estimatore che garba di più? No, voglio dire, quello che è difetto per uno può esser pregio per un altro, tutto è solo punti di vista, e un grosso "prrrrr" a quelli che non capiscono!

    RispondiElimina
  9. la verità deve guarire chi la dice e chi la ascolta.
    Se invece compie una violenza non aiuta di certo nessuno. Chiude invece che dischiudere.
    E poi un conto è la sincerità, un conto la maleducazione...ah...un culo pieno non ha mai impedito a nessuna di essere corteggiata!!! ;)

    RispondiElimina
  10. utente anonimo19 gennaio 2009 11:05

    Ehi Cap!!
    accidenti che bella frase!!!
    sei una vera filosofa, sono lietissima di averti qui, e pure sull'altro blog :-))

    A. slogged

    RispondiElimina