martedì 9 gennaio 2007

LE MIE 5 COSE

Ed eccomi, coinvolta da Eagle, anche io alle prese con le 5 famigerate cose che non sapete di me.


Dunque vediamo........



LA PRIMA: Sono una donna dai gusti fortemente, orgogliosamente, rabbiosamente kitch. Cresciuta con una madre tutta linee dritte e niente fronzoli, felicemente sposata con un uomo "cristallo e acciaio", ho riscpoerto di recente il gusto dello svolazzo, del pizzo, dei ninnolini inutili, dei fiocchetti e delle nappine colorate. Mi ci trovo benissimo e mi diverto un mondo. E se per caso avrò una figlia.............



LA SECONDA: sono ahimè piuttosto pigra. E strano a dirsi, divento ancora più pigra in solitudine. Uno approfitterebbe, che so, la volta che si trova in casa da sola per qualche motivo per fare due cosine, una lavatrice, una spolverata, così, visto che sei sola... invece niente, mi amebo in maniera indecente, mi arrotolo sul divano con una coperta, una tisana e un libro e sono capace di restarci per giorni intere, beandomi pienamente del mio meraviglioso far nulla. Diciamo che nutro lo spirito.



LA TERZA: il mio film preferito di tutti i tempi è Via col Vento (ve l'ho detto che sono kitch). L'ho visto qualcosa come 150 volte, senza scherzi, e sono in grado di recitarlo tutto a memoria, battuta per battuta, e di descrivervi nei dettagli ogni singolo vestito di Rossella. Il mio preferito è quello con cui va a trovare il Capitano Buttler in prigione, dopo la guerra, fatto con le tende di velluto verde di Mrs Elena. Impagabile.



LA QUARTA: Ho abbandonato i romanzi (tranne pochi casi) per dedicarmi alla lettura della saggistica. mi sto facendo una cultura sul cristianesimo delle origini, e sono quello che in altri tempi (ma magari non poi così tanto altri) si sarebbe definita una eretica. Credo fortemente che "la più grande storia mai raccontata" sia una mistificazione ecclesiastica, e ho la più viscerale ammirazione per l'uomo Gesù e per alcune delle figure più controverse a lui collegate (Maria la Maddalena sopra tutte le altre)



LA QUINTA: ho un pessimo rapporto con il cibo, specie ultimamente. sono intollerante a un mucchio di cose, e mio marito è intollerante a un mucchio di altre. Questo mi porta a una fantasia in cucina pari a zero, e le mie cene sono ridotte alla mera sussistenza. Mio figlio è felicissimo, tanto i suoi piatti preferiti sono pasta "al" bianco e yogurt Muller, ma io vengo colta da crisi depressive in mezzo agli scaffali del supermercato. Ciò nonostante la mia linea è orrenda, sono diversi chili sopra il limite della decenza e non riesco a far niente di positivo in proposito. Sigh.



Ecco, adesso sapete tutto... :-)



A.

5 commenti:

  1. non arrivo alle tue 150 volte, ma via col vento è uno dei miei must. il mio vestito preferito è quello bianco e verde della prima merenda a tara.
    anche io mi amebizzo da sola in casa. faccio quasi schifo.
    anche io sovrappeso. ahimé. e adesso, poi, sono colta da paranoie assurde, che ci racconteremo, spero, in assidui messaggi privati. ;-)

    RispondiElimina
  2. le reazione kitsch al minimalismo di tua madre mi piace molto...

    RispondiElimina
  3. utente anonimo11 gennaio 2007 10:37

    IO POSSO DARE CONFERMA DEI PIZZI E MERLETTI.....E VOGLIAMO PARLARE DELLE BORSE DI LANA COTTA??? POCO KITCH???

    RINGRAZIANDO PER AVERMI INTRODOTTA NEL DISGRAZIATO MONDO DEI BLOG.......TI SALUTO E CI VEDIAMO DOMANI CARA VICINA DI SCRIVANIA!!

    RispondiElimina
  4. Tesoro
    ti darei ragione
    se le borse di lana cotta non fossero un TUO regalo....

    :-*

    A.

    RispondiElimina